FRITTELLE DI SPINACI

IMG_20200502_175036517

Sulla falsa riga delle fritelle dolci, ecco delle frittelle salate vegetariane a base di spinaci Saltati.

INGREDIENTI PER 8/10 frittelle

250/300 gr di spinaci cotti saltati con olio, limone ed uno spicchio d”aglio;

1 uovo intero;

100 gr di farina 00;

50 ml di latte;

8 gr di lievito in polvere per dolci non vanillato;

2 cucchiaia di parmigiano grattugiato;

sale ;

Olio di arachidi per friggere;

Foglie di menta fresca;

PROCEDIMENTO

cuocere gli spinaci e saltarli con olio e limone e uno spicchio d’aglio tritato;

IMG_20200502_170202474

In una ciotola dai bordi alti mettere: l’uovo, la farina, il latte e ammalgamate bene, aggiungete il parmigiano, aggiustare di sale, aggiungere il lievito ed infine gli spinaci;

 

In una padella, mettete a scaldare abbondante olio per friggere, formate delle frittelle con l’aiuto di 2 cucchiai da minestra, friggete 2/3 minuti per lato finchè non galleggeranno leggere, disponetele su una carta casa assorbente;

 

Cospargete di sale e di menta fresca che darà un sapore unico alle nostre frittelle.

 

Abbinamento con un Ortrugo Piacentino molto fresco ed ideale;


INSALATA (finocchi, arance, peperoni, pomodori secchi, olive nere)

IMG_20180208_205155

Questa insalata la considero un piatto unico vegano, saporita, invitante può essere usata come antipasto grazie alla sua freschezza e il sapore dolce amaro che apre lo stomaco a pietanze più complesse, può essere servita in abbinamento a merluzzo cotto al vapore e condito con un filo di olio extravergine d’oliva, ma fidatevi che anche da sola sarà meravigliosamente gradita.

INGREDIENTI 2/3 persone

1 arancia matura dolce

1 finocchio

mezzo peperone rosso croccante

4 /5 pomodori secchi sott’olio

10/15 olive nere

2 cuccchiaia di olio extravergine d’oliva

1 cucchiaio di aceto di mele

sale e pepe

PROCEDIMENTO

IMG_20180208_204848.jpg

Sbuccire l’arancia e privarla della parte bianca, tagliare a fettine sottili, lavare il finocchio e tagliarlo a fettine sottili, lavare il peperone e tagliarlo a listarelle, sgocciolare i pomodori secchi dall’olio e tagliarli a striscioline,

condire con sale pepe, aceto di mele, oli evo, lasciare ammalgamare 10 minuti e servire;

IMG_20180208_205155

In abbinamento consiglierei un vino bianco aromatico secco Malvasia dei colli di Parma servito a 4° celsius;


Carciofi Ripieni

IMG_20180124_234854

I caciofi mammole quando inizio a vederli nel banco della verdura mi riempiono di gioia perchè la loro comparsa annuncia la fine dell’Inverno. I carciofi ottimi fritti alla “Giudia” come ricetta in questo blog (https://cucinareamodomio.wordpress.com/2016/03/02/carciofi-alla-giudia-cucina-giudaico-romanesca/) , nei risotti, nella pasta e ripieni come la ricetta qui di seguito, sono uno dei miei piatti preferiti, semplice, veloce e saporitissimo, in tardo Inverno e in Primavera se ne trovano di freschi e croccanti. Mi raccomando comprate frutta e verdura di stagione non solo saranno più saporite ma costeranno anche meno!!!

INGREDIENTI per 4 persone

8 carciofi mammole

8 acciughe sott’olio belle grosse

2 spicchi d’aglio

4 cucchiaia di parmigiano grattugiato

8 cucchiaia di pane grattato

2 cucchiaia di prezzemolo fresco tritato

4 cucchiaia di olio evo

3 peperoncini piccolini secchi piccanti

1 limone

sale

1 cucchiaio di aceto

2 cucchiaia di vino bianco

PROCEDIMENTO

prendere i carciofi privarli delle foglie esterne più dure ma solo poche, pelare il gambo e lavare bene, separare i gambi dalle teste e fare bollire in abbondante acqua salata con un cucchiaio di aceto per mezzora:

prepariamo il ripieno: in una ciotola capiente mettere il pane grattato, il parmigiano, il prezzemolo tritato, l’aglio tritato, le acciughe tagliuzzate, i peperoncini, la buccia grattugiata di 1 limone, il succo di 1 limone, l’olio d’oliva, aggiustare di sale e ammalgamare bene il tutto. Scolare ed asciugare i carciofi, riempirli con il ripieno e metterli in una teglia forno unta d’olio e aggiungere il vino bianco; Cuocere in forno preriscaldato a 180° celsius per 20 minuti.

Servire caldi saranno ottimi anche da soli senza companatico, in abbinamento come ho già detto diverse volte con carciofi, aceto, gelato non ci sono abbinamenti cibo-vino;

Acqua fresca gassata con un fetta di limone sarà perfetta!


Cavolfiore al Gratin

Il cavolfiore al gratin o gratinato è un’ ottima ricetta autunnale-invernale anche se lo si può trovare tutto l’anno surgelato o fresco grazie alla globalizzazione;

INGREDIENTI

1 cavolfiore fresco o una confezione di cavolfiore surgelato;

30 gr di Emmental o 4 sottilette emmental o del Gouda;

30 gr di parmigiano grattuggiato;

per la besciamella:

50 gr di burro;

50 gr di farina 00;

mezzo litro di latte anche scremato;

sale pepe noce moscata;

PROCEDIMENTO

prendere il cavolfiore lavarlo e staccarlo pezzo per pezzo dalla testa o se usate quello surgelato metterlo ancora gelato in una vaporiera o in una pentola con poca acqua e la griglia per la cottura la vapore, cuocere il cavolfiore per 20/30 minuti in base ai gusti;

estrarre la griglia dalla pentola e lasciare raffreddare mentre faremo la besciamella ( vedi ricetta in questo blog).

Quando la besciamella sarà pronta mettere il cavolfiore in una teglia forno unta con un pò d’olio evo e coprire con la besciamella e infine il formaggio a cubetti e una spolverata di parmiggiano, un pepata e un filo d’olio evo per aiutare la gratinatura;

cuocere in forno preriscaldato per 14 minuti più 1 minuto di grill per fare la croticina;

IMG_20161110_200519.jpg

Abbinamento con Pinot Blanc d’Alsazia o Ribolla Gialla;


INSALATA DI FUNGHI

IMG_20161029_201757

Tra Primavera ed Autunno, arriva la la stagione dei funghi,  i funghi porcini o champignon sono tra i pochi funghi che si possono mangiare crudi, affettati finemente sono ottimi in insalata come antipasto o come secondo o piatto unico;

INGREDIENTI

1 o 2 funghi per persona;

scaglie di parmigiano;

pancetta affumicata a cubetti;

glassa di aceto balsamico;

olio extravergine d’oliva ligure;

2 o 3 noci a persona;

1 rametto di rosmarino;

sale pepe;

prezzemolo fresco tritato a chi piace;

PROCEDIMENTO

pulire i funghi con un canovaccio e tagliarli a fettine sottili, spaccare le noci e estrarre i gherigli e spezzettarli con le mani

IMG_20161029_201820.jpg

In una padella antiaderente mettere la pancetta con il romarino spezzettato un pizzico di sale e pepe e tostare il tutto  lasciali raffreddare un pochino;

IMG_20161029_201842.jpg

In un piatto da portata mettere i funghi affettati condirli con del parmigiano grattuggiato a scaglie, la pancetta tostata, l’olio evo, e un filo di grassa di aceto balsamico e le noci;

IMG_20161029_201757.jpg

abbinamento con un ottimo Arneis o un Barbera vivace;


Patate Hasselback (ricetta svedese)

Il Famoso Ristorante-Hotel Hasselbacken di Stoccolma Svezia ha dato origine a questa ricetta semplice ma gustosa di come cucinare le patate al forno;

Io ovviamente ne farò una mia versione.

INGREDIENTI

1 o 2 patate grosse a persona;

1 spicchio d’aglio;

2 rametti di rosmarino;

1 rametto di timo;

2 fogli e di salvia;

una fogliolina di alloro;

10 gr di burro;

2 cucchiaia di olio evo;

un cucchiaio di Rum;

sale, pepe e noce moscata;

PROCEDIMENTO

Prendere le patate lavarle bene e privarle della terra con l’ausilio di una spughetta abrasiva delicata e asciugarle bene;

IMG_20161009_121942.jpg

Con un coltello affilato tagliare la patata per 3/4 a fettine sottilissime lasciando la parte inferiore intera a mo di ventaglio;

IMG_20161009_121916.jpg

prendere il burro e fonderlo o in un pentolino o nel microonde per pochi secondi:

IMG_20161009_121854.jpg

tritare: aglio, rosmarino, timo, alloro, salvia e aggiungerli al nostro burro, salando e pepando e aggiungendo olio evo, il rum e la noce moscata, mescolare il tutto bene:

IMG_20161009_121821.jpg

Irrorare le nostre patate adagiate in una pirofila da forno, con questo intingolo, facendolo penetrare in ogni fessura aprendo leggermente gli intagli:

IMG_20161009_121803.jpg

Cuocere in forno preriscaldato per 60 o 70 minuti dipende dalle dimensioni delle patate;

IMG_20161009_124814.jpg

Abbinamento con del formaggio fuso e  con Birra di Abazia o con un un vino bianco importante come un Sylvaner o un Pinot Blanc Alsaziani;

 


FLAN di finocchi

Questa ricetta mi è venuta in mente perchè avevo comprato dei finocchi ma non era più così croccanti ma ancora “buoni”, quindi ho voluto farne un flan ovvero un tortino di crema di finocchi.

INGREDIENTI

4 finocchi piccoli o 2 grandi;

1 uovo;

1 spicchio d’aglio;

3 cucchiaia di farina “00”;

1 cucchiaio di parmigiano grattuggiato;

sale,pepe e noce moscata;

mezzo bicchiere di latte o panna ovvero circa 100 ml;

un pizzico di bicarbonato;

PROCEDIMENTO

Pulire i finoccchi e tagliarli finemente come nella foto sottostante

IMG_20160421_124813

bollire i finocchi in abbondante acqua salta per circa mezzora

IMG_20160421_124746.jpg

scolare i finocchi in un colapasta

IMG_20160421_124647.jpg

frullare i finocchi in un mixer o con un robot da cucina mettere i finocchi ridotti in crema in una ciotola dove aggiungeremo: sale e pepe, la noce moscata, il parmigiano, la farina, mezzo bicchiere di latte, ammalgamare bene con l’ausilio di un cucchiaio;

IMG_20160421_124710

mettere il composto in una teglia antiaderente o in manzanza imburrate una teglia e cospargetela di farina eliminando l’eccesso e successivamente colarvi il composto;

IMG_20160421_124557.jpg

infornare in forno preriscandato a 180° per circa 35/40 minuti verificare che l’interno sia cotto con uno stuzzicadente;

Servire caldo o potete lasciarlo raffreddare e tagliarlo a fette e accompagnate al posto delle verdire a carne o pesce o da solo come ottimo aperitivo

IMG_20160421_124531

Abbinamentto con una favorita servita fresca;


Melanzane e Salvia in Pastella

IMG_20160409_183806.jpg

In Primavera ed in Estate abbiamo a disposizione diversi tipi di verdura, passarle in pastella e friggerle è un metodo goloso e invitante soprattutto per i più piccini, come simpatico aperitivo o semplicemente come contorno.

INGREDIENTI

1 melanzana;

20/30 foglie di salvia;

olio di semi di arachidi per friggere circa mezzo litro;

60 gr di farina di semola;

60 ml di latte;

2 cubetti di ghiaccio;

un pizzico di sale;

mezzo cucchiaino di bicarbonato;

PROCEDIMENTO

in un piatto fondo mettere la farina, il pizzico di sale e il bicarbonato, aggiungere piano piano il latte in modo da ammalgamare il composto senza formare dei grumi, aggiungere i 2 cubetti di ghiaccio, lasciare riposare 10/15 minuti;

IMG_20160409_180923.jpg

Lavate la melanzana e le foglie di salvia e asciugatele bene, la melanzana andrà tagliata a fette spesse circa 1,5 cm o 2 cm, e tagliare le fette a listarelle;

IMG_20160409_172827.jpg

prendere le melanzane tagliate e metterle in uno scolapasta a strati alternati con un spolverata di sale grosso e lasciare che le melanzane spurghino l’acqua in eccesso per mezzoretta;

IMG_20160409_173218

mettere l’olio di semi di arachidi in una padella capiente, le verdure devono galleggiare in modo che la frittura sia perfetta, scaldare e raggiungere il punto di ebollizione, intanto asciugate le melanzane e con cura immergetele nella pastella una ad una e mettetele a friggere nell’olio caldo, fate la stessa operazione anche per le foglie di salvia o con altre verdure come peperoni a listarelle o zucchine;

 

 

friggere 2/3 minuti per lato a fuoco moderato e disporre in un piatto con della carta cucina assorbente, e dopo disporle nel piatto da portata, come abbinamento ai fritti consigliato per sgrassare la frittura un vino bianco spumantizzato: Asti spumante brut, Cartizze, Prosecco o simili;IMG_20160409_183806

 

 


INVOLTINI DI MELANZANE (ricetta vegetariana)

Propongo una ricetta semplice, veloce, golosa e leggera che si può preparare anche anticipatamente o surgelare per le emergenze.

Ingredienti per 2 persone

1 melanzana rotonda grossa;

10 pomodorini piccadilly;

1 cucchiaio di parmigiano grattuggiato;

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;

qualche fogliolina di menta fresca e rametti di origano fresco

la materia prima fresca darà un aroma e una fragranza lieve e speciale;

1 spicchio d’aglio tritato;

sale pepe;

Preparazione

prendere la melanzana tagliarla a fettine sottili circa mezzo centimetro/ 1 centimetro cospargerle di sale grosso e lasciarle spurgare l’acqua in eccesso per 1 ora circa;

Grigliate le melanzane con una griglia elettrica o con una semplice griglia- piastra da fornello 5 minutini per parte;

lavare i pomodorini, taglarli a cubetti, metterli in una terrina e insaporire con l’olio d’oliva, l’origano e la menta spezzettate a mano, il parmigiano, l’aglio tritato, salare e pepare a piacere;

IMG_20160405_151706.jpg

prendere un fetta di melanzana grigliata e mettere un cucchiaio del composto di pomodorini aromatizzati e arrotolare formando un involtino, accostare gli involtini uno all’altro in modo che non si aprano in una teglia forno, questi involtini d’estate si possono mangiare senza cuocerli ma sono molto buoni passati in forno per 15 minuti a 180° celsius, preciso celsius perchè ricevendo visite anche dall’ UK e dagli Usa che misurano i gradi in Farenight, precisamente: 180° celsius corrispondono a 356 gradi Farenight;

IMG_20160405_151732

Abbinamento con un siciliano bianco, Inzolia o un Grillo servito a 5/6° gradi celsius;


FRITTELLE DI PATATE AL FORNO

DSCN0185.JPG

Come aperitivo o come spezzafame o semplicemente come secondo, le frittelle di patate al forno sono comode e veloci senza lasciare la sgradevole puzza di fritto in casa e soprattutto cuocciono in forno mentre voi vi occupate di altro o degli ospiti.

INGREDIENTI PER 7 FRITTELLE GROSSE O 14 PICCOLINE

1 patata  molto grande;

3 cucchiaia di farina 0;

1 pizzico di bicarbonato di sodio;

2 spicchi d’aglio;

1 rametto di rosmarino;

1 uovo;

sale pepe;

1 cucchiaio di olio d’oliva;

PROCEDIMENTO

pelare la patata col pela patate, lavarla bene ed asciugarla,

DSCN0181

Grattuggiare la patata con la grattuggia con scaglie grosse

DSCN0182

Salare e pepare a piacere ed aggiungere all’impasto: il pizzico di bicarbonato, il rosmarino, l’uovo, i 3 cucchiai di farina, l’aglio tritato o ancora meglio spremuto e il cucchiaio di olio d’oliva;

Preriscaldare il forno a 180/200° per 10 minuti, intanto in una teglia con della carta forno fromare le frittelle aiutandovi con un cucchiaio o un cucchiaino in base se le vogliete grandi o piccole;

DSCN0184

Cuocere in forno per 10 minuti per lato ovvero cuocere 10 minuti e dopo girarle con una paletta e infornarle per altri 10 minuti, se le fate piccoline riducete i tempi di 2 o 3 minuti;

sfornatele e mettetele in un piatto da portata

DSCN0185.JPG

Dovrebbero avere un aspetto soffice e dorato.

Abbinamento con aperitivo: bitter, crodino, o un semplice bicchiere di vino bianco tipo Prosecco o Malvasia.

 


FRITTELLE DI ZUCCHINE ALLO ZENZERO (ricetta vegana)

5.jpg

INGREDIENTI

per 4 persone

2 zucchine medie/grandi;

150 gr di farina tipo “0”;

1 bicchiere di acqua minerale gassata;

1 pizzico di bicarbonato;

1/2 cucchiaino di sale fino;

1 cucchiano di zenzero in polvere;

1 pizzico di paprika dolce;

2 cubetti di ghiccio;

un rametto di basilico fresco;

olio per friggere personalmente io uso solo olio d’oliva ma se non lo gradite usate olio di arachidi gli altri li eviterei.

PROCEDIMENTO

Tagliare le zucchine a fettine sottili di circa 3 millimetri e disporle in un tagliere di legno cospargendole con poco sale grosso, lasciarle riposare in modo che perdano l’acqua in eccesso per almeno mezzora;

7

Nel frattempo prepariamo la pastella, in un piatto fondo mettiamo il ghiaccio, il basilico precedentemente tritato, la farina, lo zenzero, il sale e il pizzico di bicarbonato e aggiungiamo piano piano l’acqua minerale gassata in modo da ottenere un composto denso ed omogeneo non liquido, la prova è se rimane attaccata alla fetta di zucchina senza colare…

6

Prendere un padella antiaderente e aggiungere l’olio e portare ad ebollizione

immergervi le fettine di zucchine passate precedentemente nella pastella, cucinare 2/3 minuti per lato in base ai vostri gusti ovvero se vi piaciono dorate o brunite;

In un piatto mettete della carta cucina assorbente e adagiatevi le frittelle cotte in modo che l’olio in eccesso venga assorbito…

2

Disporle in un piatto da portata spolverandole con un pizzico di zenzero in polvere qualche fogliolina di basilico, un pizzico di sale e della parika, sentirete che bontà…

4

Abbinamento consigliato: un vino mosso con lievi sentori di menta come L’Ortrugo oppure una Malvasia dei colli di Parma, ma anche un birra di Grano;


CHIPS patatine fritte

foto 4

Facciamo le patatine Chip dorate e croccanti in 10 minuti

ingredienti

4/5 patate novelle medie crude con la buccia

mezzo litro d’olio di semi di arachidi o d’oliva

sale fino e sale grosso

mezzo bichierino d’aceto

un rametto di rosmarino

1 spicchio d’aglio

Procedimento

Lavare bene le patate sotto l’acqua corrente in modo da rimuovere residui di terra, tagliare le patate con la buccia con una mandolina o con  una grattugia che ha una parte piana lamellare affilata che serve per affettare a fettine sottili le patate, mettere le patate a bagno in acqua molto fredda aggiungendo del ghiaccio mezzo bicchiere d’aceto di vino bianco e una manciatina di sale grosso,  questa operazione  farà si che le patate perdano l’amido e prendano una forma ondeggiante e diventino croccanti quando le friggerete, scolalarle in un cola pasta, asciugare molto bene le patate tagliata con un canovaccio

foto 1

In una padella versare l’olio con un rametto di rosmarino e uno spicchio d’aglio e metterlo a scaldare a fuoco medio a temperatura media, raggiunto il bollore dell’olio versare le patatine in modo ordinato in modo che non si coprano a vicenda, e cuocere 3/5 minuti secondo i gusti ma verificando che siano ben cotte e croccanti,

foto 2

raccogliere le patate con una pinza per fritti e disporle su un piatto con della carta casa assorbente, salarle e riporle in un piatto da portata, gustatele ancora calde come un buon aperitivo o come un break  o una merenda sorseggiando una buona birra fresca, una aperitivo o una bibita fresca.

foto 4


Asparagi gratinati

4

Gli asparagi sono una verdura reperibile fresca in primavera, o volendo anche surgelata, ma ovviamente consiglio sempre di consumare le verdure in base alla stagione.

Questa ricetta è velocissima e gustosissima

Ingredienti

Un mazzetto di asparagi che sono circa 350/450 gr;

20 grammi di burro

1 cucchiaio di olio d’oliva

50 gr di parmigiano grattuggiato

sale e pepe

Procedimento

pulire gli asparagi tagliando la fine del gambo ovvero quella dura che è circa 4/5 cm

in una pentola mettere gli asparagi e aggiungere acqua fino a coprirli, sale e un cucchiaio di aceto, fare bollire circa 10/15 minuti

1

scolarli o meglio prenderli con una pinza uno ad uno ed adagiarli in una teglia da forno in ceramica dove precendetemente abbiamo messo il cucchiao d’olio:

2

Cospargere gli asparagi di parmiggiano coprendo ogni asparago in modo omogeneo e aggiungere dei pezzettini di burro sopra, salare e pepare ed informare a 180° per 15 minuti in modo da avere un aspetto dorato.

3

Il risultato dovrebbe essere il seguente:

4

Gli asparagi gratinati possano essere degustati con uova al padellino o da soli;

Abbinamento con vino bianco Favorita o Arneis