FLAN di finocchi

Questa ricetta mi è venuta in mente perchè avevo comprato dei finocchi ma non era più così croccanti ma ancora “buoni”, quindi ho voluto farne un flan ovvero un tortino di crema di finocchi.

INGREDIENTI

4 finocchi piccoli o 2 grandi;

1 uovo;

1 spicchio d’aglio;

3 cucchiaia di farina “00”;

1 cucchiaio di parmigiano grattuggiato;

sale,pepe e noce moscata;

mezzo bicchiere di latte o panna ovvero circa 100 ml;

un pizzico di bicarbonato;

PROCEDIMENTO

Pulire i finoccchi e tagliarli finemente come nella foto sottostante

IMG_20160421_124813

bollire i finocchi in abbondante acqua salta per circa mezzora

IMG_20160421_124746.jpg

scolare i finocchi in un colapasta

IMG_20160421_124647.jpg

frullare i finocchi in un mixer o con un robot da cucina mettere i finocchi ridotti in crema in una ciotola dove aggiungeremo: sale e pepe, la noce moscata, il parmigiano, la farina, mezzo bicchiere di latte, ammalgamare bene con l’ausilio di un cucchiaio;

IMG_20160421_124710

mettere il composto in una teglia antiaderente o in manzanza imburrate una teglia e cospargetela di farina eliminando l’eccesso e successivamente colarvi il composto;

IMG_20160421_124557.jpg

infornare in forno preriscandato a 180° per circa 35/40 minuti verificare che l’interno sia cotto con uno stuzzicadente;

Servire caldo o potete lasciarlo raffreddare e tagliarlo a fette e accompagnate al posto delle verdire a carne o pesce o da solo come ottimo aperitivo

IMG_20160421_124531

Abbinamentto con una favorita servita fresca;


GAMBERONI ALLA GRIGLIA

Un piatto semplice veloce ma di grande effetto, voi direte ma molto costoso, no assolutamente, oggi al mercato coperto del pesce di Porta Palazzo a Torino, ho trovato questi splendidi Gamberoni decongelati a 10€ al kg;

foto 1.JPG

Le foto sono coperte da copyright e sono state scattate con il consenso dei gestori del banco del pesce in particolar modo de : “IL PESCATO DEL MARE” dove ho trovato anche un ottimo salmone fresco a 14€ al kg e della neonata ( bianchetti) di triglia !!!

INGREDIENTI per 4 persone

1 kg di gamberoni;

1 limone;

2 o 3 cucchiaia di olio extravergine d’oliva;

prezzemolo e basilico fresco;

sale e pepe;

1 tappino di brandy;

1 spicchio d’aglio;

Procedimento

prendere i gamberoni lavarli sotto l’acqua corrente molto fredda, scolarli in uno scola pasta, con una forbicina tagliare la schiena dei gamberoni e privarli del filonero, metterli in un contenitore di vetro, condire con succo di un limone, prezzemolo e basilico tritato fresco, uno spicchio d’aglio tritato, un tappino di brandy, sale e pepe e un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, lasciare riposare per 15/20 minuti in modo che l’intigolo penetri all’interno dei nostri gamberoni;

IMG_20160415_120242

Prendere una piastra o una griglia e metterla sul fuoco lasciare scaldare per 5 minuti, adagiarvi sopra i nostri gamberoni e cospargeli con l’intingolo che abbiamo ottenuto con la macerazione, cuocere per 2 o 3 minuti per parte in modo da preservare l’integrità delle carni dei gamberoni senza farli diventare gommosi;

IMG_20160415_121021.jpg

Impiattare con un giro di olio d’oliva a crudo sopra i nostri gamberoni e qualche fettina di limone;

IMG_20160415_121831.jpg

Abbinamento con Ortrugo, Falanghina serviti freschi;


Melanzane e Salvia in Pastella

IMG_20160409_183806.jpg

In Primavera ed in Estate abbiamo a disposizione diversi tipi di verdura, passarle in pastella e friggerle è un metodo goloso e invitante soprattutto per i più piccini, come simpatico aperitivo o semplicemente come contorno.

INGREDIENTI

1 melanzana;

20/30 foglie di salvia;

olio di semi di arachidi per friggere circa mezzo litro;

60 gr di farina di semola;

60 ml di latte;

2 cubetti di ghiaccio;

un pizzico di sale;

mezzo cucchiaino di bicarbonato;

PROCEDIMENTO

in un piatto fondo mettere la farina, il pizzico di sale e il bicarbonato, aggiungere piano piano il latte in modo da ammalgamare il composto senza formare dei grumi, aggiungere i 2 cubetti di ghiaccio, lasciare riposare 10/15 minuti;

IMG_20160409_180923.jpg

Lavate la melanzana e le foglie di salvia e asciugatele bene, la melanzana andrà tagliata a fette spesse circa 1,5 cm o 2 cm, e tagliare le fette a listarelle;

IMG_20160409_172827.jpg

prendere le melanzane tagliate e metterle in uno scolapasta a strati alternati con un spolverata di sale grosso e lasciare che le melanzane spurghino l’acqua in eccesso per mezzoretta;

IMG_20160409_173218

mettere l’olio di semi di arachidi in una padella capiente, le verdure devono galleggiare in modo che la frittura sia perfetta, scaldare e raggiungere il punto di ebollizione, intanto asciugate le melanzane e con cura immergetele nella pastella una ad una e mettetele a friggere nell’olio caldo, fate la stessa operazione anche per le foglie di salvia o con altre verdure come peperoni a listarelle o zucchine;

 

 

friggere 2/3 minuti per lato a fuoco moderato e disporre in un piatto con della carta cucina assorbente, e dopo disporle nel piatto da portata, come abbinamento ai fritti consigliato per sgrassare la frittura un vino bianco spumantizzato: Asti spumante brut, Cartizze, Prosecco o simili;IMG_20160409_183806

 

 


Baba Ghanoush (salsa mediorientale)

Questa ottima ricetta mediorientale ideale ad accompagnare carne, pesce, riso o mangiata spalmata su pane nostrano o il tradizionale pane arabo Pita o il pane Naan di cultura asiatica,  ideale da sola per i vegani perchè non contiene sostanze di origine animale;

Ingredienti

1 melanzana grossa tonda;

1 spicchio d’aglio;

foglioline di menta e coriandolo o prezzemolo;

paprika

sale

un pizzico di curry;

una spuzzata di limone fresco;

1 cucchiaio di olio d’oliva;

25 gr di Tahina (crema di semi di sesamo) in mancanza dei semi di sesamo pestati;

Per il pane vegano (4 pani)

130 gr di farina di semola;

80 ml di acqua;

un pizzico di sale;

1 pizzico di bicarbonato;

Procedimento

preriscaldare il forno a 180° celsius

IMG_20160406_135734.jpg

prendere la melanzana lavarla, asciugarla, punzecchiarla con una forchetta in modo che il calore penetri fino al cuore della melanzana, cuocere in forno a 180° per mezzora per lato in totale 1 ora;

La buccia dovrebbe apparire imbrunita e ringrinzita

IMG_20160406_164058.jpg

tagliare a metà ed estrarre la polpa morbida e cremosa con l’ausilio di un cucchiaino

schiacchiare la polpa ottenuta in modo che sia cremosa e omogenea, prendere uno spicchio d’aglio e grattarlo con un grattaglio o con uno spremi aglio

aggiungere alla crema di melanzana: l’aglio grattuggiato, un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, la salsa di sesamo o i semi di sesamo precedentemente pestati o tritati, il succo del limone, un pizzico di paprika e un pizzico di curry, cospargere con menta e coriandolo o prezzemolo fresco, la salsa è pronta da gustare.

IMG_20160406_151442

Per il pane o seguire la ricetta delle tortilla in questo blog o fare un pane semplice vegano con la farina mescolata all’acqua, al pizzico di sale e al pizzico di bicarbonato, impastare e dividere in 4 pani, tirare con il mattarello e cuocere in una padella antiaderente per 3/4 minuti per lato, tagliare a triangolini e disporli come corona alla salsa Baba Ghanoush;

Abbinamento con una bella birra di grano servita fresca circa 5° celsius;


INVOLTINI DI MELANZANE (ricetta vegetariana)

Propongo una ricetta semplice, veloce, golosa e leggera che si può preparare anche anticipatamente o surgelare per le emergenze.

Ingredienti per 2 persone

1 melanzana rotonda grossa;

10 pomodorini piccadilly;

1 cucchiaio di parmigiano grattuggiato;

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva;

qualche fogliolina di menta fresca e rametti di origano fresco

la materia prima fresca darà un aroma e una fragranza lieve e speciale;

1 spicchio d’aglio tritato;

sale pepe;

Preparazione

prendere la melanzana tagliarla a fettine sottili circa mezzo centimetro/ 1 centimetro cospargerle di sale grosso e lasciarle spurgare l’acqua in eccesso per 1 ora circa;

Grigliate le melanzane con una griglia elettrica o con una semplice griglia- piastra da fornello 5 minutini per parte;

lavare i pomodorini, taglarli a cubetti, metterli in una terrina e insaporire con l’olio d’oliva, l’origano e la menta spezzettate a mano, il parmigiano, l’aglio tritato, salare e pepare a piacere;

IMG_20160405_151706.jpg

prendere un fetta di melanzana grigliata e mettere un cucchiaio del composto di pomodorini aromatizzati e arrotolare formando un involtino, accostare gli involtini uno all’altro in modo che non si aprano in una teglia forno, questi involtini d’estate si possono mangiare senza cuocerli ma sono molto buoni passati in forno per 15 minuti a 180° celsius, preciso celsius perchè ricevendo visite anche dall’ UK e dagli Usa che misurano i gradi in Farenight, precisamente: 180° celsius corrispondono a 356 gradi Farenight;

IMG_20160405_151732

Abbinamento con un siciliano bianco, Inzolia o un Grillo servito a 5/6° gradi celsius;