DSCN0304

Le ali di tacchino le ho provate un giorno per sbaglio, le avevo comprate distrattamente pensando che fossero di pollo, immaginando che il sapore fosse molto forte e di conseguenza poco adatte ad ottenere un brodo, pensai di disossarle e di farle ripiene in una sorta di “Rolata”, il risultato stupefacente e ultra saporito.

INGREDIENTI

1 ala di tacchino per commensale;

2 o 3 cucchiai di pane grattato;

1 cucchiaio di parmigiano;

1 cucchiaino di buccia di limone grattuggiata finemente;

1 ramettino di rosmarino;

1 cucchiaino di prezzemolo tritato;

1 cucchiaino di basilico tritato;

1 cucchiaio di latte;

1 spolverata di curry, 1 di zenzero, 1 di noce moscata;

sale e pepe;

1 cucchiaio di olio d’oliva;

del filo bianco di cotone;

1 spicchio d’aglio;

1 tappino di cognac;

PROCEDIMENTO

prendere un ala di tacchino cruda

DSCN0262.JPG

Inciderla con un coltello per sfilettare e estrarre le ossa senza distruggere l’aspetto dell’ala, eliminare eventuali nervi e tendini in modo da ottenere un risultato decoroso tipo questo

DSCN0263.JPG

appiattirla leggermente con un batticarne in modo che sia più sottile e facile da arrotolare

salarla e peparla dal lato interno e massaggiarla in modo che sale e pepe penetrino nelle carni.

In un piatto mettere: il pane grattato, il parmigiano, il latte, la scorza di limone, il cucchiaio d’olio d’oliva, il rosmarino tritato, il prezzemolo tritato, il basilico tritato, il curry, lo zenzero e la noce moscata, aggiustare di sale e mescolare bene in modo da ottenere un composto morbido ed omogeneo.

DSCN0264.JPG

Mettere il composto sopra all’ala disossata e distrubuirlo su tutta la superficie

arrotolare la carne e chiuderla con uno spago o con del normale filo da cucina bianco in modo che non ci siano i coloranti, metterla in una teglia forno antiaderente e cospargere con un Tappino di cognac, non aggiungere altri grassi, mettere uno spicchio d’aglio a fettine messo sopra alla rolata non nel ripieno in modo che dia sapore ma non sia indigesto;

Cuocere in forno preriscaldato a 180° 20 minuti per lato ovvero in tutto 40 minuti;

Otterrete il seguente risultato lasciare raffreddare 10 minuti, tagliare a fette ed impiattare.

Io l’ho abbinata con un insalata mista e come vino sardo, un Carignano del Sulcis di Sant’Antioco.

Donazione a sostegno del blog

Se ti piacciono queste ricette e/o vuoi sostenere questo blog puoi fare una donazione, grazie per il tuo contributo.

€5,00

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: